Home Carriera e dintorniMestieri creativi Burlesque: mai più senza

Burlesque: mai più senza

Un workshop con la sofisticata performer Janette Fischietto diva del Circus Burlesque: quale migliore antidoto per una giornata di freddo inverno? Una sferzata di gioia, una celebrazione della donna nella sua più efficace essenza. Proprio quello che ci voleva prima di rimontare in sella alla mia motocicletta ed attraversare la giungla d’asfalto metropolitana. Arrivata a casa, la burlesque-adrenalina scorre ancora prepotente nelle mie vene.
Accenno qualche passo. Lentamente faccio scivolare la cerniera della mia biker jaket, poi la sfilo facendola roteare sopra la mia testa,come in un rodeo dei sensi. Un bump and grind degno di Betty Page, concluso da un colpo deciso di addome e dal lancio dei giubbotto verso il mio invisibile pubblico in delirio assiepato sul divano Chesterfield bianco. Lentamente l’eco delle ovazioni si spegne e mi rendo conto di essere nel mio salotto e non sul palco di un teatro di Chicago nei ruggenti anni 20.
Torno alla realtà, devo tornare al lavoro. Apro il pc. Mi aspetta una lunga notte di scrittura. Improvvisamente avverto un curioso scricchiolio. Le suole rosse delle mie scarpe Pigalle Follies dal vertiginoso tacco a stiletto hanno frantumato qualcosa. Osservo attonita quel che resta di perline di cristallo ridotte ormai ad una poudre di Swarovski! Seguo con apprensione quella scia di polvere di stelle fino al mio armadio. L’anta è socchiusa, bagliori boreali scaturiscono dal suo interno. Apro ed inorridisco. Oh “My God!”. Il mio abito vintage stile Grande Gatsby è ferito. Sanguina perline e paillettes. Tampono con la mano quell’emoraggia di strass. Le frange oscillano sensuali invitanti. L’abito fatto di stelle mi chiama. Lo indosso. Le note ipnotiche di “The Stripper” risuonano prepotenti, audaci: impossibile resistere. Mi faccio largo tra stole e piume mentre varco la porta dell’ armadio come nei celebri romanzi di Lewis. La musica swing ora, impazza forte!
La serata è appena iniziata, c’è il grande Caput Mundi International Burlesque Award, che mi aspetta: so che incontrerò magiche e strane creature, forse difficili da comprendere. Ma so di certo che lo spettacolo sarà sorprendente! La porta si schiude: il palcoscenico è mio.

Paola Nazzaro
Costumista

Continua a seguirci:

3 Commenti

Avatar
Paola Nazzaro 12 Gennaio 2017 - 23:08

Ragazze,quando indossiamo..viviamo le nostre passioni ..queste ci conducono di sicuro verso la nostra più autentica essenza!!Polet korpet prima parte del racconto!!!

Rispondi
Avatar
Paola Nazzaro 12 Gennaio 2017 - 23:08

indossa la tua energia !!

Rispondi
Avatar
Paola Nazzaro 12 Gennaio 2017 - 23:13

Avere il coraggio di coltivare altri aspetti di sé cimentarsi in sfide con sé stesse mai consentite, può inaspettatamente liberare la nostra vera essenza
.e portare una ventata di energia !!

Rispondi

Scrivi un commento

Articoli che ti potrebbero interessare