Home Le nostre rubricheEventi Cronache di Sanremo – A Sanremo è già carnevale e io non sono abbastanza

Cronache di Sanremo – A Sanremo è già carnevale e io non sono abbastanza

di Paola Picilli D'Alessandro

È Pavarotti da almeno 10 anni, si aggira tra le strade sanremesi e ha un sorriso per tutti ma non sperate che emetta una sola nota perché pare sia stonato come una campana! E quest’anno non arriva da solo, con lui c’è un’insolita Patty Pravo con tanto di orsacchiotto al seguito e, ne è convinta, mi dice “Sono la sua controfigura presto arriveremo in televisione!”

A seguire c’è la signora che ha ornato i suoi occhiali da sole, nonostante la pioggia battente, con una serie di fiori colorati rigorosamente di plastica perché c’è tanta plastica alla kermesse.

Al terzetto si aggiunge la signora col cagnolino: lei è la meno folkloristica nell’abbigliamento ma lo è molto di più in ciò che dice!

Camminano come grandi divi, lo fanno credere a tutti e i più glielo fanno credere, tempestandoli di foto e chiedendo loro selfie a testimoniare che a Sanremo ci sono passati davvero!

La sosia di Liz Tayolor non si mischia a loro, lei è una signora vera, una professionista ventennale che critica molto lo scadente quartetto.

Se hai la forza di camminare tra la gente e resistere al vento che tira da ponente, le soddisfazioni sono molteplici: “C’è Ornella Vanoni che cena al ristorante sul mare!”

Si sparge la voce in fretta e tutti corrono lì ma è deludente la sua uscita perché per sbaglio pesta la zampetta di un barboncino nero, lei si spaventa per l’ululato di dolore del cagnolino e ha un sussulto di vita in contrapposizione alla sua immagine mummificata.

Per fortuna subito dopo arriva Elio delle storie tese a ricordarci che a Sanremo c’è vita ma la serata si chiude con due veri geni della comunicazione, i tamarri d’Italia Pio e Amedeo che da vere Iene indossano un costosissimo smoking di Dolce e Gabbana.

A testimonianza dell’investimento fatto lasciano spuntare il cartellino con tanto di prezzo perché – ci tengono a specificarmi – lo hanno pagato, perché ormai non hanno più problemi di soldi.

Alla luce di tutti ciò la mia valigia sembra quella di una carmelitana scalza e la mia proverbiale eccentricità solo una normalità mal gestita. A Sanremo è già carnevale e io non sono abbastanza!

di Paola Picilli D’Alessandro

Continua a seguirci:
Tweet 20

Scrivi un commento

Articoli che ti potrebbero interessare