Home Le nostre rubricheIl diario di Sonia “L’infedeltà non la capisco, non sono mai stata una donna fedele” Sandra Milo si racconta

“L’infedeltà non la capisco, non sono mai stata una donna fedele” Sandra Milo si racconta

di Sonia D'Agostino

Quanto pesa la differenza d’età in una coppia? È vero che le coppie più longeve sono quelle in cui lui è più vecchio? Esiste la giusta differenza di età in una relazione? Esistono ancora i pregiudizi se è lei ad essere più adulta? 

È questo il tema su cui ci siamo interrogati questa settimana sulla nostra pagina Facebook di Io le donne non le capisco, ed è ciò di cui abbiamo discusso in studio insieme ai nostri ospiti Sandra Milo e Santino Fiorillo. 

Si dice l’amore non ha età e infatti, per molti, in una relazione l’età non conta, è più un problema che ci pone la società o la nostra mente. Ci sono persone giovani che pensano da vecchi e anziani adolescenti. L’animo che è insito in ognuno di noi, fa la differenza. In una coppia, qualunque sia l’età, deve esserci complicità, sincerità, rispetto. La chiave è non dare mai niente per scontato e corteggiarsi sempre. L’età, alla fine, passa in secondo piano quando esiste un vero sentimento. E se lei o lui è più grande, che male c’è? 

Per Sandra Milo, icona del cinema italiana degli anni 60, “non sempre le unioni durano perché lui è più grande, accade anche il contrario, tutto dipende dalle persone che si incontrano, deve essere quella giusta. L’amore è per sempre, ci accompagna fino alla morte, è il sentimento più bello che ci sia, è più forte dell’odio, del denaro, è più forte di tutto. L’amore è imbattibile”. 

L’attrice sex simbolo degli anni 60 si reputa fortunata ad “essere stata giovane in un altro periodo, oggi ci sono tante donne sole e la colpa è tutta loro. L’uomo, anche se grande d’età, cerca nella compagna sempre un pò la madre. Noi dobbiamo essere incoraggianti e avere la capacità di perdonare: l’uomo rimane infantile, soprattutto nei confronti del sesso è come un bambino con un giocattolo. Lui non dà peso a questa mancanza, il sesso è fine a sé stesso, e questo, per un uomo, significa che non toglie niente all’amore che prova nei nostri confronti. Le donne sono diventate competitive, rivendicano la propria intelligenza nei confronti del sesso opposto”. 

“Io nella vita ho perdonato tanto – continua Sandra- perché non sono una donna fedele e per questo capisco l’infedeltà. L’amore è uno e unico, non si può dividere ma la fedeltà in natura non esiste. Noi come essere umani proviamo tante emozioni tra cui l’istinto, il desiderio e l’attrazione. La fedeltà la decidi con la ragione ma il corpo non la pensa così. Nella mia vita ho dato rilevanza all’istinto, la ragione l’ho lasciata da parte”. 

Nella sua lunga carriera cinematografica ha lavorato con diversi attori tra cui Marcello Mastroianni, “era un uomo irresistibile, colto, allegro, era amante delle donne. Faceva innamorare tutte le donne, tranne me perché io ero innamorata di un altro uomo”. 

“Nella mia vita sono sempre stata impegnata sentimentalmente, ero molto bella ed ero portata per l’amore. Ho sempre vissuto storie intense, ma mai come quello che ho provato per Fellini – spiega Sandra- è stato proprio un colpo di fulmine. Al primo sguardo ha capito che la mia anima sarebbe appartenuta a lui per sempre. Mi sono sempre sentita libera interiormente, ma con lui non lo sono più stata. Fellini mi ha tradito tante volte, era un uomo affascinato dalle donne, forse cercava in loro il segreto della vita. Ma è grazie a lui se sono guarita dalla gelosia. Come ha fatto? Mi raccontava tutte le sue avventure e così mi poneva al suo stesso livello”. 

“All’inizio il mio amore per lui era a senso unico ma quando lui mi ha detto di voler costruire qualcosa di più stabile, sono scappata. Avevamo vissuto 17 anni di amore libero, non avevamo fatto mai un progetto o parlato delle cose sgradevoli del quotidiano. Questi fattori che avrebbero trasformato il sentimento mi hanno spinto a chiudere definitivamente il nostro rapporto. Volevo che questo sentimento fosse e rimanesse qualcosa di straordinario” conclude Milo. 

“Il cuore non ha rughe”, commenta l’opinionista e influencer Santino Fiorillo in merito al tema della puntata. Con Diaco ha vissuto la sua prima esperienza davanti ad una telecamera. “All’inizio è stato molto faticoso – racconta Santino- ma ora mi diverte”.  

Continua a seguirci:
Tweet 20

Scrivi un commento

Articoli che ti potrebbero interessare