Home Le nostre rubricheL'angolo di Nori Corbucci Quella notte con Marlon Brando

Quella notte con Marlon Brando

di Nori Corbucci

Laura Betti è stata una grande attrice elitaria, cantante sopraffina conosciuta da pochi perché a lei non interessava essere popolare. Donna molto intelligente e intellettualmente leale era amica del meglio dell’intellighenzia di quel periodo ( anni ’70-’80). Più che sorella di P.P. Pasolini, Moravia, Dacia Maraini, Bernardo Bertolucci e altri dello stesso valore artistico o quasi, raramente si concedeva al cinema ( ha lavorato anche con mio marito).

Bernardo Bertolucci la scelse per un ruolo secondario ne ’Ultimo Tango a Parigi’. Quando Marlon Brando venne a Roma per parlare con Bertolucci del film, Laura che era anche molto ospitale e amava cucinare per i suoi amici invitò Bernardo e tutti i soliti a cena a casa sua. Dopo aver mangiato un ottimo gateau di patate e altre leccornie e aver sopratutto molto bevuto, Brando non riuscendo a stare in piedi si buttò vestito sul letto di Laura ronfando beatamente. “Ti dispiace se lo tieni lì , e domattina presto lo veniamo a prendere?” disse Bernardo. Laura che sprizzava gioia da tutti i pori non se lo fece ripetere due volte: “Certo, certo! Lascialo pure lì, io mi arrangio sul divano”. Bugiarda!!! Appena restò sola si distese accanto a Brando, prese il telefono e tutta elettrizzata chiamò alle due del mattino tutte le sue amiche romane compresa me. “Ma …Laura, a quest’ora?! Sto dormendo!” e lei : “ Tu non puoi sapere chi sta dormendo con me nel letto! Senti!” e attraverso la cornetta mi fa sentire il respiro pesante di un uomo dormiente. “ Tieniti forte! Sai chi è?!E’ Marlon Brando!”. Laura aveva vinto, il giorno dopo le sue amiche si erano dimenticate del brusco risveglio e non parlavano d’altro che della fortuna di Laura nell’aver anche solo dormito con Marlon Brando.

Continua a seguirci:
Tweet 20

Scrivi un commento

Articoli che ti potrebbero interessare