Home Lei e luiCoppia e Famiglia Colombia, nozze a tre: nasce la prima famiglia poliamorosa

Colombia, nozze a tre: nasce la prima famiglia poliamorosa

″C’è chi storce il naso, chi lo considera l’unica alternativa al tradimento. Comunque la si voglia pensare,  il “Poliamore ” è stato sdoganato. È accaduto in Colombia, dove a giugno tre uomini sono convolati a nozze. Il giornalista Manuel Bermudez, 50 anni, l’attore Víctor Hugo Prada, 22 anni e il personal Trainer Alejandro Rodriguez, 36 anni, hanno ufficialmente detto ‘sì’ lo scorso 3 giugno con tanto di deposito dal notaio delle firme per la costituzione di un regime patrimoniale speciale: la treja, una versione, appunto, a tre della coppia, la “pareja”. Nasce così la prima famiglia Poliamorosa.

Il Poliamore è una sorta di coppia aperta, che prevede il “consenso informato” di tutte le persone coinvolte nella relazione. Non ci sono distinzioni di sesso, tutto si svolge alla luce del sole. Si amano più partner, con i quali si intrattengono relazioni emotive profonde e tutti sono consapevoli dello “stato dell’arte” e consenzienti. Niente gelosia, per il semplice fatto che non ci sono tradimenti: uno dei capisaldi del Poliamore è che tutti siano onesti e trasparenti gli uni con gli altri.

E vissero sempre felici e contenti, dunque?
Proprio per niente. Mandare avanti e far funzionare una relazione di questo tipo non è così semplice come si possa pensare.
In un libro uscito qualche anno fa, dal titolo “Polyamory: The New Loving Without Limits“, di Deborah Anapole vengono addirittura spiegate le regole che sottostanno al funzionamento di questo tipo di rapporto.
Ad esempio, essere al passo del partner più “lento”; non costringere un partner ad accettare un’altra persona. Si tratta di regole che vengono discusse e nel caso modificate quando nel rapporto entrano altre persone.

In Italia la bigamia è un reato previsto dal l’articolo 556 del codice penale.  Sarà pur vero, ma secondo un sondaggio gli italiani, così come gli spagnoli e i francesi, considerano la fedeltà qualcosa di davvero poco sexy: secondo il French Institute of Public Opinion, il 50% di loro è stato infedele almeno una volta. Per cercare partner più fedeli- anche se di poco- bisognerebbe andare in Germania o in Inghilterra dove la percentuale è più bassa, ma nemmeno troppo.
D’altra parte i “poliamorosi” non combattono certo la monogamia: la loro è una semplice rivendicazione della libertà di scegliere per conto proprio, che si tratti di relazione aperta o “chiusa”. L’importante è che ci siano dialogo, sincerità e accettazione.
Che poi dovrebbero essere i presupposti di ogni relazione. Qualunque essa sia.

 

(foto by www.di-roma.it)

Continua a seguirci:
Tweet 20

Scrivi un commento

Articoli che ti potrebbero interessare