Home Lei e luiCoppia e Famiglia I nonni, un bene prezioso finalmente riconosciuto!

I nonni, un bene prezioso finalmente riconosciuto!

di Gian Ettore Gassani

Finalmente i nonni si sono visti riconoscere una dignità parentale e sociale perché non dimentichiamoci che quattro milioni di ragazzi dai 0 ai 13 anni sono cresciuti in gran parte grazie ai cosiddetti “nonni-sitter” che hanno sacrificato il loro tempo per la loro felicità. Va infatti ricordato che il vincolo che li lega ai nipoti trova riconoscimento non solo a livello sociale e costituzionale, nel concetto di famiglia, ma anche nel nostro codice civile, all’art. 317 bis, dove è sancito il diritto dei nonni “a mantenere rapporti significativi con i nipoti minorenni”. Si è venuta così a formare una nuova figura di baby-sitter che è probabilmente la più bella e la più romantica che tra l’altro crea dei legami bellissimi tra nonni appunto e nipoti.

Ci sono casi in cui i figli preferiscono trascorrere un fine settimana con i nonni piuttosto che con i genitori: questo non vuol idre che non vogliano bene alla madre o al padre ma che il rapporto costruito è talmente bello, profondo e costruttivo che molto spesso andare al luna park o ascoltare i loro racconti può essere irresistibile soprattutto per i più piccoli. Non va mai dimenticato che i nonni sono dei grandissimi genitori, che hanno avuto già un’esperienza come tali e che in qualche modo investono con la loro serenità e il loro affetto tutto il tempo che hanno nei nipoti che spesso diventano un vero e proprio motivo di vita.

In questo contesto va sottolineato che così come quando i nonni sono obbligati a mantenere i nipoti in difficoltà economica, è altresì giusto che gli venga riconosciuto un ruolo centrale nella vita di questi ragazzi. In buona sostanza capita spesso che un figlio possa in qualche modo trattare i nonni come dei genitori aggiunti e ricevere da loro assistenza e cura di ogni tipo soprattutto scolastica. Si tratta di uno spaccato dell’Italia che vede nei nonni il grande welfare del Paese.

I nonni hanno inoltre ricevuto di recente attenzione e tutela sovranazionale: la Corte Europea ha affermato che rientra tra i legami familiari “protetti” dall’art. 8 della CEDU non solo il rapporto tra genitori e figli, ma anche quello tra nonni e nipoti. In questo contesto l’Ue ha ammonito gli stati membri di adottare tutte le misure necessarie al fine di preservare il legame tra questi e i nipoti, che solo circostanze gravi e eccezionali possono comprimere.

Continua a seguirci:
Tweet 20

Scrivi un commento

Articoli che ti potrebbero interessare