Home Lei e luiCoppia e Famiglia Ylenia e Alessio : quando l’amore è malato

Ylenia e Alessio : quando l’amore è malato

di Marina Baldi

Ylenia Grazia e Alessio sono giovani ed innamorati, vivono a Messina dove per qualche tempo hanno anche un periodo di convivenza. Ma la loro storia non è tutta rose e fiori e litigano spesso, come capita tra i ragazzi che troppo presto iniziano rapporti così seri: Ylenia Grazia vuole vivere la sua vita e a 22 anni è giusto che sia così. I due ragazzi si lasciano e Alessio lascia la casa dove viveva con la fidanzata. Ma nella sua testa la fine della loro storia porta alla reazione peggiore. Alessio non può sopportare di non avere più Ylenia tutta per se e la sua mente va in tilt, suona alla porta e quando lei apre le rovescia addosso della benzina e le da fuoco. O con me o devi morire. O con me o la tua bellezza deve sparire. Ylenia brucia, cerca di spegnere le fiamme, chiama aiuto. Alessio fugge ma più tardi si costituirà con il suo avvocato. La prima versione della ragazza è che sia lui ad averla aggredita, ma poi la versione cambia ed Ylenia comincia a difenderlo e a dare una diversa versione dei fatti, descrivendo una aggressione da parte di uno sconosciuto incappucciato. Grida l’innocenza di Alessio e quanto grande sia il loro amore. E’ giovane Ylenia e per fortuna non è in pericolo di vita.
Il tempo guarirà le ferite del corpo, ma non quelle della mente.

Questa vicenda è, a mio parere, l’esemplificazione di quello che avviene in questi anni in cui una donna ogni 2-3 giorni viene uccisa dal proprio partner che non accetta di essere lasciato. Ci sono tutti gli elementi alla base di questa tragedia, che ci devono far pensare: l’amore malato dal quale non ci riesce di uscire, la mancanza di rispetto per la partner, la crisi dell’uomo incapace di accettare di essere lasciato, il ricorso alla violenza come unica forma di dialogo.

La donna che perdona, perdona, perdona, fino a quando l’azione violenza non è quella fatale.

Attenta Ylenia Grazia, non buttare la tua vita mettendola in pericolo con chi non sa amare, devi prenderti cura di te e guardare oltre, pretendendo il rispetto da chi ti starà accanto.

di Marina Baldi

Criminalista e Genetista forense

Continua a seguirci:
Tweet 20

Scrivi un commento

Articoli che ti potrebbero interessare