Home Le nostre rubricheC'eravamo tanto amati COPPIE CHE SCOPPIANO PER FINTA

COPPIE CHE SCOPPIANO PER FINTA

di Gian Ettore Gassani

Coniugi che si odiano fingendo di stare insieme e quelli che fingono di lasciarsi pur amandosi alla follia. Un paradosso di un’attualità sconcertante e diffusissima, che ha una denominazione ben precisa: separazione simulata.

Un fenomeno, ovviamente tutto italiano, che riguarda almeno il 5% delle separazioni in Italia, con una prevalenza delle regioni del centro nord. I vantaggi fiscali per le coppie- soprattutto abbienti – che ricorrono a questo escamotage sono tutt’altro che trascurabili. Un esempio: una volta che la coppia si “separerà consensualmente”, verrà meno il cumulo dei redditi e la casa coniugale sarà assegnata a lei. A quel punto il marito dovrà andar via e comprare un’altra abitazione, che risulterà come “prima casa”, godendo così di un notevole vantaggio economico. Stessa cosa vale per lei. Costo dell’operazione del lasciarsi per finta? Mille euro o poco più di spese legali, ma anche costo zero se i due coniugi decidono per la separazione consensuale “fai da te”, senza avvocati.

Al di là del fatto che siamo di fronte a una truffa e, in quanto tale, va comunque condannata. C’è da aggiungere che un rischio c’è. Se, infatti, uno dei due coniugi dovesse decidere, di punto in bianco, di far valere le condizioni della separazione simulata, l’altro resterà col cero in mano.
Vale la pena? A mio avviso, ovviamente, no. Al di là dei benefici economici che ciò può comportare, siamo di fronte ad una truffa, oltre che ad un escamotage piuttosto squallido che, se scoperto, può costare molto caro.

di Gian Ettore Gassani

Continua a seguirci:
Tweet 20

Scrivi un commento

Articoli che ti potrebbero interessare