Home Lei e lui Le stagioni del sesso? Diverse per l’uomo e per la donna. Vi spieghiamo perchè

Le stagioni del sesso? Diverse per l’uomo e per la donna. Vi spieghiamo perchè

di Raffaella De Gregorio

La primavera ridona nuove energie al corpo e all’anima, e stimola, per sua natura, il desiderio d’amore.

In primavera si sa, tutto si trasforma, tutto cambia colore. Le donne innescano dei veri e propri cambiamenti, c’è chi cambia look e colore dei capelli chi vuole ritrovare a tutti i costi la forma fisica credendo di farlo in pochi mesi in vista della prova costume, ma il più delle volte si ritrovano solo a fare i conti con i dolori fisici e nient’altro perché per ritornare in forma purtroppo non basta solo l’avvento della primavera, chi invece spende in modo smisurato per rinnovare il guardaroba. Per non parlare poi del desiderio sessuale femminile che in primavera cresce raggiungendo il picco massimo a maggio, questo dice uno studio condotto da alcuni ricercatori dell’Università di Tromsø in Norvegia, mentre quello maschile al contrario è più forte durante l’autunno, ciò a conferma delle disuguaglianze tra la sessualità femminile e quella maschile. “Il desiderio femminile è proporzionale all’aumento della luce del sole, mentre stranamente quello maschile non segue questo meccanismo. Entrambi i sessi tuttavia raggiungono il picco minimo del desiderio in dicembre”. Per cui, come incide su entrambi i sessi, l’arrivo della primavera? E’ chiaro che per l’uomo e la donna il cambio di stagione agisce in modi diversi, la donna è più determinata ad un cambiamento esteriore mentre l’uomo a soddisfare i propri desideri carnali.

Continua a seguirci:
Tweet 20

Scrivi un commento

Articoli che ti potrebbero interessare