Home Lei e lui Maschi e sesso: un buon consiglio per ogni età

Maschi e sesso: un buon consiglio per ogni età

Quando viene in studio un maschio più o meno giovane, assieme alla moglie o compagna, si tratta quasi sempre di problemi di infertilità e, dopo uno o più anni che il figlio non viene, il maschio spesso, senza neppure aver fatto uno spermiogramma, accompagna di mala voglia la moglie, perché è convinto di non avere problemi, salvo poi scoprire che, come è noto, nel 50% dei casi di infertilità di coppia, la causa è ascrivibile al maschio. E pensare che prima di impostare una vita di coppia, sarebbe fondamentale effettuare un banale spermiogramma che ci dica subito se, almeno in vitro, ci sono o meno problemi di concepimento per il maschio.

Quando si tratta di problemi sessuali, in età giovanile o nell’adulto, il maschio viene alla visita da solo, come se si vergognasse di parlarne davanti alla compagna, ammettendo che in effetti c’è qualche problema nel gestire il rapporto sessuale, dimenticando che esso non può prescindere da un buon rapporto di coppia e che l’aiuto della partner è fondamentale ,specie se la problematica, come spesso succede, più che organica(diabete, vasculopatie, etc) è legata ad una scadente gestione dell’atto sessuale (eiaculazione precoce, cali di erezione, etc) e si può migliorare il tutto con tecniche sessuali di coppia, coinvolgendo costruttivamente la partner. Spesso l’aspettativa che ha nei confronti dei vari noti farmaci (viagra, levitra, cialis, spedra, etc) è esagerata e spesso attribuisce alla partner, poco espansiva, i propri problemi (dice un detto francese che non c’è donna frigida ma maschio incapace di riscaldarla, e forse la verità, come sempre, è a metà.

Quando invece viene un anziano per problemi sessuali, viene in genere in coppia, con atteggiamento maturo, ben sapendo che i farmaci possono aiutare ma non possono cancellare l’usura degli anni e darci false speranze, e soprattutto rendendosi conto che con gli anni cambia la sessualità, sostituendo la quantità che fisiologicamente si riduce, con la qualità, cioè la capacità di gestire meglio il rapporto sessuale con la testa. Come si cambia con gli anni!!!

Di Diego D’Agostino
Specialista in Urologia e Andrologia a Udine

Continua a seguirci:
Tweet 20

Scrivi un commento

Articoli che ti potrebbero interessare