Home Lei e luiCoppia e Famiglia Masochismo morale al femminile e “Uomini Sbagliati”

Masochismo morale al femminile e “Uomini Sbagliati”

La puntata di sabato 19 Gennaio dedicata a “le scelte sbagliate seriali” ha fatto riflettere molto, sia i nostri follower della pagina Facebook, che i nostri ospiti in trasmissione. Un tema che riguarda tutti, direttamente o indirettamente, che fa discutere e mettere in discussione. Questa è la testimonianza di Concetta Caroso, una donna forte che ha voluto condividere con noi di Io le donne non le capisco la sua esperienza “sbagliata”.

 

Noi donne spesso siamo attratte solo da uominisbagliati “, quelli che ci generano più sofferenza che piacere e non appagano le nostre esigenze.

Se le nostre esigenze non vengono appagate, o vengono appagate in modo minoritario, nasce un bisogno proprio come risultanza tra esigenza e appagamento.

Quindi il punto di partenza è un “BISOGNO“. Ora, se la persona “sbagliata” non appaga i nostri bisogni, qualcos’altro appagherà e, di fatto, appagherà la nostra fame di emozioni.

 

Uomini sbagliati

Tormento, pene d’amore, sono quelle che ci fanno innamorare perché rappresentano un nutrimento emotivo.

La nostra parte emotiva non seleziona il bene e il male,  cioè per la nostra parte emotiva vanno bene sia il piacere che la sofferenza, sempre emozioni sono.

Molto spesso si tratta di donne molto intelligenti ed affermate professionalmente e socialmente, ma in loro, la parte emotiva inconscia domina la razionalità e il buon senso coscienti facendole diventare collezionatrici seriali di relazioni con uomini “sbagliati”.

 

Uomini sbagliati

 

Il punto ora è, come uscire da questa strana configurazione affettiva?

Imparando a nutrire il più possibile la nostra sfera emotiva in modo da non avere dentro di noi una parte così affamata di emozioni. Perché una parte affamata di emozioni andrà a cercarle da sola e di qualsiasi tipo, positive o negative, purché ci siano insomma. E non è detto che questo tipo di situazioni piacciano alla nostra sfera logico razionale anzi, il più delle volte entrano in conflitto con essa.

Dobbiamo trovare altri sistemi di appagamento della nostra parte emotiva somministrandoci delle emozioni sane come stile di vita.

Nel momento in cui riusciremo ad appagare diversamente i nostri bisogni emotivi, riusciremo ad azzerare anche il bisogno della persona ” sbagliata” cominciando piuttosto a dedicarci ad altre situazioni che emotivamente ci facciano stare bene, perché, ricordiamolo sempre, le storie con uomini “sbagliati” logorano e alla lunga fanno perdere entusiasmo per la vita oltre che potere seduttivo!

Concetta Caroso

Continua a seguirci:

1 Commento

Avatar
Arianna 23 Gennaio 2019 - 1:06

Il concetto e’ ben analizzato e spiegato.Arriva dritto nel cuore e nel la mente di chi vive o ha vissuto esperienze simili.

Rispondi

Scrivi un commento

Articoli che ti potrebbero interessare