Home Lei e luiSesso Le cinquantenni e le tre esse: sexy, spregiudicata, spensierata

Le cinquantenni e le tre esse: sexy, spregiudicata, spensierata

di Loredana Petrone

Se state leggendo quest’articolo sul blog “Io le donne non le capisco”, probabilmente vi starete chiedendo: cosa significa “Cinquantenni e tre esse?”.

Noi donne di cinquant’anni passiamo dal dare piacere all’essere padrone di se stesse, per tal motivo “lo facciamo meglio”, perché acquisiamo la consapevolezza di essere più sexy, spregiudicate, spensierate e probabilmente con la stagionatura giusta, che diventa una sorta di garanzia di qualità.

La nostra generazione  è definita di “late bloomers”, cioè raggiungiamo gli obiettivi prefissati nella vita  con 10 anni di ritardo, le cinquantenni sono le nuove quarantenni. I “nuovi” quarant’anni sono il momento in cui la  sessualità raggiunga il suo apice, per cui l’essere “sexy, spregiudicata e spensierata”  diventa una nuova modalità relazionale.

A cinquant’anni, noi donne ci sentiamo  più libere sessualmente e dirottiamo il nostro interesse dall’ossessione per la procreazione alla dimensione ludica e gioiosa del sesso.

Non abbiamo più la mente affollata da impegni come  bambini,  lavoro,  gestione  faticosa del quotidiano, ma ci confrontiamo solitamente con una routine più collaudata e con più tempo a disposizione per abbandonarci e  sperimentare, anche perché la fretta non è più il motore della nostra vita. Possediamo l’indipendenza mentale e economica che ci mancava a vent’anni e questo ci consente  di essere più spontanee e di metterci in gioco. Sappiamo ciò che vogliamo grazie agli anni di esperienze. L’essere “stagionate” è decisamente un plus valore in termini di creatività e fantasia nell’approccio sessuale con il partner. Non vogliamo un figlio, per noi il sesso non è più collegato alla procreazione, ma al piacere.  L’ansia da prestazione, che travolge anche noi donne, è assopita, non dobbiamo più dimostrare  di essere le più brave e competitive anche da un punto di vista sessuale, ma possiamo concederci si essere semplicemente noi stesse. Impariamo a sentirci a nostro agio nella nostra pelle, in tutti i sensi, perché impariamo ad  accettare sia il passaggio del tempo che le nostre imperfezioni fisiche. Cinquant’anni e tre ESSE “Sexy, Spensierata e Spregiudicata” diventa allora il nuovo motto!

Queste sono alcune delle ragioni per le quali il sesso è meglio a 50 anni, ora sento il bisogno di andare a cercare il mio compagni 50enne, per invitarlo a “giocare” con me.

 

 

Continua a seguirci:
Tweet 20

Scrivi un commento

Articoli che ti potrebbero interessare