Home Lei e lui Universo maschile e femminile a confronto

Universo maschile e femminile a confronto

di Loredana Petrone

L’universo maschile e femminile sono due modi differenti di pensare, di relazionarsi, di vedere il mondo e di vivere le emozioni. Maschi e femmine concepiscono la vita e la affrontano in maniera diversa. Uno dei presupposti per una buona intesa tra universo maschile e femminile risiede nella conoscenza di queste differenze. Conoscere la differenza consente di conoscere e decodificare il sesso opposto a beneficio di relazioni armoniose e appaganti.

Maschi e femmine due universi differenti?

Maschi e femmine hanno modalità cognitive, comportamentali, comunicative, relazionali, sentimentali completamente differenti: Quali sono le differenze?

 

Pensiero globale vs analitico

Il pensiero interconnesso femminile o “pensiero a rete” interconnette i singoli elementi uno all’altro e porta a pensare e a vedere la realtà nella sua globalità, in una prospettiva ampia. Il pensiero settoriale maschile o “pensiero a blocchi”, settorializza i singoli elementi e li affronta uno per volta, concependo la realtà nelle sue singole parti, in una prospettiva frazionata o analitica. Nella vita di tutti i giorni le donne spesso amano fare tante cose insieme, gli uomini invece preferiscono concentrarsi su una sola cosa per volta.

In caso di problemi e difficoltà la donna vorrebbe valutare tutte le possibilità, l’uomo invece è più propenso a cercare una soluzione immediata. Ecco perché la donna fa tante cose insieme, mentre l’uomo una per volta.

Caratteristica maschile è, infatti, quella di concentrarsi su una cosa per volta, per esempio leggere il giornale, scrivere una mail, riparare un elettrodomestico, guardare la televisione, ed escludere tutto il resto. Caratteristica femminile è elaborare contemporaneamente più flussi di informazioni. E’ tipico delle donne cucinare e parlare al telefono, truccarsi e intanto consigliare al marito cosa indossare. Insomma, fare più cose insieme.

Intuizione vs razionalità

L’universo femminile, inoltre, è il regno dell’intuizione. L’intuito è quella capacità di comprendere qualcosa in modo immediato e apparentemente senza l’aiuto della razionalità. È una consapevolezza che nasce all’improvviso, che dal nulla porta un’idea inaspettata, o  fa  prendere una decisione senza troppo razionalizzare, con la certezza che sia quella giusta. Il mondo femminile è caratterizzato da questo tipo di pensiero. L’universo maschile è, invece, il dominio della sistematizzazione, cioè l’affrontare la realtà cercando di comprendere razionalmente il modo in cui si verifica un evento o si attua il funzionamento delle cose.

Questo diverso tipo di pensiero direziona il comportamento maschile e femminile in tutti gli aspetti della vita quotidiana.

 Empatia vs Leadership

Il mondo femminile è dominato dall’empatia, quello maschile dalla leadership. Provare empatia significa uscire dal proprio universo interiore di vissuti, sentimenti e percezioni per entrare nell’universo interiore dell’altro e comprenderlo. L’empatia è desiderio di relazioni e legami. In media le donne sono più empatiche degli uomini.

La leadership, invece, è la direzione e la guida degli altri.  Chi possiede questa dote, in caso di incertezze e indecisioni, prende in mano la situazione. In caso di imprevisti o di risvolti inattesi sa anche come intervenire tempestivamente, per il proprio bene e per quello delle persone di cui è responsabile. Gli uomini, in media, sono più portati verso la leadership rispetto alle donne.

Questo, però, non significa che le donne non siano leader, ma quando lo fanno utilizzano una modalità più caratteristica del maschile che del femminile.

Competenza vs relazioni affettive

Donne e uomini spesso non si realizzano nello stesso modo: per lui la realizzazione personale è spesso associata alla competenza, all’efficienza e agli obiettivi raggiunti; per lei, invece, la realizzazione personale dipende molto dalle relazioni che instaura con i figli, il partner, i colleghi di lavoro, le amiche, i parenti.

L’universo maschile è portato a dare priorità al lavoro, agli obiettivi, all’affermazione personale. Per la donna la priorità principale è rappresentata dalle relazioni: i rapporti con gli altri assumono un valore centrale perché nello scambio empatico lei si sente realizzata. Sicuramente anche per lui sono importanti le relazioni così come per lei è importante l’affermazione personale, per esempio nel lavoro. Però le priorità femminili e maschili non sono le stesse. Un insuccesso sul lavoro per l’uomo è più doloroso rispetto alla donna. Invece un insuccesso in famiglia, per esempio con i figli, per una donna è più doloroso rispetto all’uomo.

Come si esprimono sentimento e ragione nei maschi e nelle femmine?

Nelle espressione del vissuto emotivo vi è una differenza abissale tra gli universi maschile/femminile. Le donne si lamentano che gli uomini sono “sentimentalmente avari”, non danno dimostrazioni di tenerezza, non esprimono ciò che sentono. Gli uomini sostengono invece che le donne sono troppo emotive, non sono abbastanza logiche, non si controllano. L’uomo vive con la testa, la donna vive con il cuore. Il mondo femminile è caratterizzato dal sentimento, il mondo maschile dal codice della ragione. Le donne, infatti, si orientano meglio nell’area dell’affettività mentre gli uomini nell’area della razionalità.

Le donne si emozionano facilmente: si commuovono al cinema, a teatro e in tutte le situazioni umane toccanti. Gli uomini sono invece più razionali e distaccati: non manifestano le emozioni con la frequenza delle donne.

L’universo femminile esprime con più facilità i vissuti interiori ed è molto più a suo agio nella galassia dei sentimenti rispetto all’uomo. Gli uomini, che hanno la tendenza a privilegiare la ragione. Il romanticismo: per lei contano date e ricorrenze, per lui meno.

La maggior parte delle donne ama una cena romantica, adora i fiori a sorpresa, gradisce piccole cortesie inaspettate e si sente lusingata dalla galanteria. Ci sono anche delle date che vanno assolutamente ricordate: sono le ricorrenze, gli anniversari o San Valentino. Ma in generale gli uomini hanno un atteggiamento molto diverso di fronte alle feste “istituzionali” o alle date principali di una storia d’amore. Mentre lei le tiene scrupolosamente a mente, lui tende a non dare un’eccessiva importanza a queste date speciali. Dopo un certo tempo, dimentica regolarmente ricorrenze e anniversari.

Maschi e femmine sono di “pianeti” diversi, per tal motivo ci si scontra ed irrita per i comportamenti incomprensibili dell’altro. Troppo spesso si pensa che l’altro funzioni come noi, dimenticando che è fondamentalmente diverso. Solo se accettiamo le diversità sopra elencate riusciremo a comprendere l’incomprensibile.

Continua a seguirci:
Tweet 20

Scrivi un commento

Articoli che ti potrebbero interessare