Home Salute e benessere La luna e l’estetica: cosa fare e quando

La luna e l’estetica: cosa fare e quando

La Luna può diventare una preziosa alleata della nostra bellezza.

Quando abbiamo in programma di fare la ceretta, la manicure o la tinta non sottovalutiamo l’influsso che la luna ha sul nostro corpo: andiamo a verificare quale fase sta attraversando per stabilire i giorni in cui è meglio fare i trattamenti estetici che ci interessano.

Infatti le due fasi lunari, calante e crescente, hanno una diversa carica di forza ed energizzano in modo differente, per cui  alcune tipologie di cure estetiche sono più indicate in un certa fase e meno efficaci nell’altra.

Ad esempio una tinta fatta in luna calante dura meno di quanto dovrebbe. La luna calante è indicata per depurare l’organismo, per iniziare diete disintossicanti o dimagranti e per fare dei massaggi drenanti; inoltre nel periodo della sua durata si tende ad ingrassare meno. La Luna calante è anche adatta per fare una pulizia della pelle in profondità, per rimuovere il tartaro dai denti, per l’estrazione di un dente o l’asportazione di un neo, per eliminare calli, verruche e funghi. La depilazione fatta in questo lasso di tempo darà un risultato migliore ed inoltre i peli ricresceranno più lentamente.

Invece la fase di luna crescente aiuta a rafforzare l’organismo ed è quindi proficua per fare dei massaggi rassodanti e tonificanti, per nutrire la pelle, per interventi estetici e chirurgici mirati a migliorare l’immagine, per fare la manicure ed il pedicure. I capelli tagliati in questa fase di luna cresceranno più sani e velocemente, la tinta durerà più a lungo e la permanente avrà una migliore riuscita e morbidezza. Inoltre il segno zodiacale che la luna percorre, giorno dopo giorno, permette di avere ulteriori informazioni: un intervento alle labbra dovrebbe essere fatto in luna crescente nei due giorni in cui la stessa transita nel segno del Toro per essere certe di ottenere un effetto di grande sensualità.

Carla Ferretti

 

(Foto by www.letteraf.com)
Continua a seguirci:
Tweet 20

Scrivi un commento

Articoli che ti potrebbero interessare